Come parlare meglio e rendere di più. Anche nel business.

Nel nostro lavoro, ogni giorno, passiamo un sacco di tempo interrogandoci su quello che diciamo, ma non abbastanza su come lo diciamo. Il modo con cui comunichiamo – incluso il tono, il ritmo e il volume, non è solo importante, ma può avere effetti drammatici su chi ci ascolta.

 

Da Entrepreneur.com, secondo gli esperti, ecco i 7 errori più comuni (e qualche consiglio per evitarli): 

1. Balbettamenti, riempitivi e parole ripetute. 

Ehm, sì, ecco, i balbettamenti, sì, i balbettamenti. Ecco: andrebbero dimenticati sempre, ma a maggior ragione, in ambito business. Meglio una pausa, un piccolo silenzio: richiama l’attenzione e non ci fa passare per indecisi.

2. Parlare a razzo //Speaking too quickly

Chi parla come un treno ad alta velocità, è difficile da seguire e spesso s’incarta. Soprattutto durante una presentazione. Meglio mettere il freno e darsi una calmata.

3. Parlare come un bradipo addormentato//Speaking too quietly

Anche l’altro lato della medaglia, ha i suoi problemi: parlare troppo piano, annoia. E fa perdere il filo del discorso. 

4. Parlare con una voce troppo acuta, stridula.

Chi ce l’ha, forse, è convinto di non poterci fare nulla, ma con un po’ di esercizio – e una respirazione corretta- anche la voce più fastidiosa può migliorare. Provare per credere.

5. Chiudere una frase quasi in sordina, trascinandola. Trailing off at the end of phrases

Avete mai fatto caso come qualcuno usi finire i propri discorsi nel nulla? Quasi scivolando nel silenzio, mangiandosi le frasi? Ecco. Meglio farci attenzione.

6. Interrompere, parlare in due e usare frasi interrogative invece che affermazioni. 

Chiudere una frase con un’affermazione travestita da domanda è fastidioso e spesso sintomo di insicurezza o impreparazione. 

7. Essere monotoni e parlare mono-tono. 

Non c’è niente di peggio che una presentazione noiosa. I coach, specializzati in public speaking, sono chiari: la voce di chi parla deve trasmettere entusiasmo” – il che non significa che la voce debba andare su e giù come fosse sulle montagne russe, ma la modulazione è davvero molto importante. E l’equilibrio pure.

http://www.entrepreneur.com/article/230618

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...