Content Marketing: fare (e raccontare) la differenza. Per davvero.

Se provi a digitare in Google: “content marketing”, in poco più di mezzo secondo ti compaiono “Circa 350.000.000 risultati”.

Una delle definizioni che mi piacciono di più arriva dal blog di Ludovica De Luca:

Il Content Marketing è una tecnica di marketing che intende creare contenuti di qualità, rilevanti e attraenti, capaci di generare valore per i clienti del tuo (personal o corporate) brand e di offrire loro un’esperienza positiva e unica, al fine di attrarne di nuovi e di fidelizzare quelli già acquisiti e di agire sulla brand reputation.

“CONTENUTI di qualità, capaci di generare valore per i tuoi clienti”, per come la vedo io, significa scrivere/postare articoli, video, riferimenti che non siano (solo ed esclusivamente) auto-referenzianti, che non promuovano (non direttamente) te stesso, quello che fai, come lo fai, ma che parlino a chi potrebbe avere un interesse nel tuo lavoro, nel tuo settore  (che nel linguaggio dei markettari si chiamano leads).

Al bellissimo post di Ludovica (qui, per intero), aggiungo un sesto e ultimo punto: il buon senso. E poi chiudo con un settimo: la calibrazione.

Mi spiego meglio.

Sesto e settimo punto, buon senso e calibrazione, ti serviranno a capire che se – per fare un esempio – sei un’industria metalmeccanica, non ha senso (non ha BUON senso) postare 6 aggiornamenti al dì su Facebook, e ripostarli su Twitter e Linkedin. Nemmeno se quello che pubblichi è davvero interessante.

Perché? Perché non va bene intasare la bacheca di chi ti segue, magari anche via mail, comparendo negli aggiornamenti con più frequenza dell’ANSA.

Meglio, molto meglio, pubblicare un solo aggiornamento a settimana (sì, uno. Sì: a settimana), magari concentrandoti su quello che posti, cercando di creare interazione, di coinvolgere il tuo pubblico, di stimolare e ottenere risposte.

In questo modo, giuro, la quantità dei tuo aggiornamenti diminuirà, a beneficio della qualità dei risultati.

Per davvero.

Annunci

One thought on “Content Marketing: fare (e raccontare) la differenza. Per davvero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...