Posizioni e parole: l’importanza di scegliere le seconde per migliorare le prime.

Parliamo di posizioni, oggi.

No, non di quelle a cui stai pensando.

Ah, non ci stavi pensando? Ok, io sì, lo ammetto. Le posizioni di cui parliamo in questo post sono quelle sui motori di ricerca, ovvero sono ciò che permette a chi sta cercando uno dei tuoi servizi/prodotti di trovare te, oppure qualcun altro.

Come?

Semplice: se digitando “officina meccanica Brescia” nella barra di Google, Yahoo, Bing o di uno qualsiasi degli altri motori di ricerca, il tuo nome compare nelle prime posizioni della prima pagina, la probabilità che tu venga per lo meno interpellato è molto alta. Via-via il tuo nome scende, cala anche la possibilità di contatto.

Uno dei sistemi per farla crescere, invece, si lega a quello che i tecnici chiamano “posizionamento organico”.

Fra le operazioni che lo permettono, la pole spetta poi ai testi che decidi di scrivere nel tuo sito.

Essere sintetico non basta. Per “piacere” ai motori di ricerca, devi scrivere molto, e usare testi originali (non copiati!) e chiari.

Anzi: chiarissimi, immaginando che chi ti legge non sappia nulla di ciò che fai e non conosca i tuoi termini, ma riesca- lo stesso –  a trovarti.

Annunci

Un pensiero su “Posizioni e parole: l’importanza di scegliere le seconde per migliorare le prime.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...