Il mio negozio è bellissimo ma vuoto

“Non entra nessuno”

“Perché non c’è la fila fuori?”

“Perché da Tizio/Caio/Sempronio c’è sempre il pienone?”

Se da quando hai aperto, almeno una volta ti sei fatto una delle tre domande precedenti, sappi che ti sei fatto la domanda sbagliata. Soprattutto se sei convinto di quello che vendi, della qualità dei tuoi prodotti, se pensi che sia un’ingiustizia che Tizio, Caio e Sempronio, che secondo te lavorano di emme, e se non ti capaciti di come la gente possa non capirlo.

La verità è che se non ti conosce, “laggente” non può sapere chi sei e come lavori. E perché scegliere te, invece di Tizio, Caio e Sempronio!

Per farti conoscere, la prima regola è: FARTI TROVARE.

La seconda è FARTI VEDERE.

A proposito del secondo punto, chiediti come sono le tue vetrine.

  • Da fuori, si capisce cosa fai/cosa vendi?
  • La tua insegna è chiara?

Guarda come si presenta Barcore:

vetrina barcore ideagency.jpg

Da subito, fin dalla strada davanti al negozio, l’immagine parla chiaro. Non usa termini strani, o tecnici ma la tua lingua.

Barcore si occupa di costruzioni: ristrutturano case, le pensano, le realizzano. Per dire cosa fa, sceglie le stesse parole che useresti tu per dire cosa cerchi.

Leggi uno dei loro post, qui: http://www.barcore.it/blog/45-come-ristrutturare-casa-senza-sforare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...