Facebook sta per cambiare, di nuovo!

facebook_pag_cash.jpg

Ve ne abbiamo già parlato a novembre ed ora, è quasi realtà: il news feed di Facebook cambierà nuovamente e, a rimetterci, saranno le pagine aziendali, soprattutto quelle che non investono. Ma non solo, anche quelle che sono abituate a fare advertising sui propri contenuti potranno riscontrare un’innalzata dei prezzi per la semplice legge di mercato per cui più sale la concorrenza, più i prezzi aumentano.

Perché tutto questo?

Perché Mark Zuckerberg in data 12 gennaio ha svelato al mondo quanto già testato nei mesi precedenti: molto presto il news feed (l0homepage di Facebook) cambierà nuovamente e farà vedere agli utenti solo i post di amici e parenti, gruppi ai quali si è iscritti e, ovviamente, le inserzioni a pagamento. Tutti gli aggiornamenti delle pagine aziendali verranno spostati nella sezione Explore del social, quella con il razzo, eccetto per quelle che gli utenti imposteranno manualmente come preferita e che, quindi, potranno continuare a vedere nel news feed principale.

Mark ha inoltre aggiunto che “con questo aggiornamento, daremo priorità anche ai post che generano conversazioni e creano interazioni significative tra le persone. Per farlo, cercheremo di prevedere quali sono i post su cui le persone potrebbero voler interagire di più con i propri amici, e mostreremo questi post più in alto nel feed“, confermando così la presenza di un nuovo algoritmo che determinerà anche quanto i vostri post personali vedranno visti.

Una lotta al click bait e alle fake news che penalizzerà sicuramente le piccole imprese (copertura dei post ai minimi storici) e, probabilmente, porterà molti ad abbandonarlo, come tra l’altro stanno già facendo i cosiddetti millennials negli ultimi anni, a favore di social network più diretti come Instagram o Snapchat.  Una cosa però è certa: Facebook ha trovato un’altra “scusa” per arricchirsi ancora di più…

Rimanete connessi sulla nostra pagina Facebook o Instagram per non perdervi le prossime news al riguardo.

 

Matteo

Annunci

Facebook sta testando un nuovo news feed: quali conseguenze per le aziende?

novità_feed_fb.jpg

Se bazzicate su siti che trattano di social network o, semplicemente, di novità provenienti dal web, avrete sicuramente letto che Facebook in questi giorni sta svolgendo dei test che potranno avere delle grosse conseguenze per l’esperienza degli utenti e, soprattutto, per la visibilità delle aziende. 

Gli utenti in Slovacchia, Sri Lanka, Bolivia, Serbia, Guatemala e Cambogia hanno infatti avuto tra le mani un nuovissimo news feed così strutturato: tutti i contenuti delle pagine sono stati postati nel feed Explore (quel Razzo introdotto qualche mese fa), lasciando nella classica home su cui siamo tutti abituati a passare diverse ore della nostra esistenza soltanto i post degli amici e i contenuti sponsorizzati.

Quali sono, quindi, le conseguenze per le aziende che non hanno budget (o voglia) di investire nell’advertising? Una drastica perdita di copertura e interazioni con i post pubblicati. Ne hanno dato prova le “cavie” dei Paesi sopra citati, con tweet del genere:

È un crollo significativo quello che si vede in questi grafici, evidenziando, dunque, come le “piccole aziende” rischiano totalmente di perdere visibilità sul social di Mark, dove già (se andava bene) potevi raggiungere il 5/6% dei fan della pagina. Diventerà necessario, perciò, investire in advertising e realizzare post appetibili sia per gli utenti che per l’algoritmo di Facebook. 

Stando alle parole del responsabile del news feed, Adam Mosseri – “Attualmente non stiamo programmando di estendere questo test ulteriormente” – questo aggiornamento non dovrebbe colpirci, tuttavia, se i test andranno bene, è probabile che l’idea di Mr. Mosseri cambierà.

Restate connessi sulla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati. 

 

Matteo